02 August 2019

L'Alfabeto delle Stelle. Francesca Bocca-Aldaqre, il suo pezzo di cielo

Il firmamento è stato sempre fonte d’ispirazione per poeti, scienziati e innamorati, interpreti di una realtà che appartiene all’umanità intera e al cuore di tutti: il cosmo

È Giove, nel suo nitore, ad annunciare che il lavoro è stato portato a termine.
Per gioco, nella mia impazienza di bambina, mi venne insegnato ad aspettare di avvistarlo, per decretare l’arrivo della sera, ancora prima che la più affidabile Venere annunciasse il vespro. E rimane in cielo tutta la notte, adesso, Giove, e ci invita, come il Muhammad di Goethe, a contemplarlo, per poi abbandonarlo all’aurora, anzi, come l’Abramo del Corano che ne recita l’addio: “Io non amo coloro che tramontano”.

Risultati immagini per giove pianeta gif

Francesca Bocca-Aldaqre,

teologa, è Professore di Cultura Islamica all’Istituto Italiano di Studi Islamici

Share on social networks

Our Magazine

Civiltà delle Macchine

Last issue New Edition
Copyright © 2019 Leonardo S.p.A. Privacy & Cookie Policy