01 aprile 2020

Diario di Arianna/3

  • Di Arianna De Luca

Ogni giorno, fino al più bel giorno: quando saremo nel dopo.

Voglio stare con lui. Lo voglio adesso. Cerco di mettermi nei panni di chi vive una relazione a distanza ed è costretto a conviverci, ma credo che ciò che realmente complichi la nostra situazione è vivere nella stessa città e rendere questo fattore totalmente irrilevante.

A volte penso che la stia vivendo in maniera sbagliata, che stia forse esagerando. In verità credo che quando si ami qualcuno sia normale mettere la ragione un po’ da parte. Inizio a pensare a cosa farei se lo avessi qui, a tutte quelle cose che una videochiamata non è in grado di dare.

Mi manca sentire il suo profumo, le sue mani tra i capelli. Penso a tutte le persone che come me stanno vivendo questa situazione e ripeto a me stessa che questa è soltanto una fase e che come tale sarà destinata a finire. Ma quando?

Intanto metto il mondo in pausa e mi godo la pioggia. Sento il rumore da sotto le coperte ed è una sensazione piacevole: le giornate di sole, infatti, ti fanno uscire fuori mentre in una giornata come quella di oggi sento di non aver particolarmente voglia di lasciare la mia camera.

Preferisco circondarmi di buona musica e annullare i miei pensieri. E magari guardando correre le ore dallo schermo del mio cellulare.

E ne sono passati tanti di pezzi di giornata, se ne scivolano via mentre sul telefono resta fermo soltanto lo sfondo di un'immagine. Siamo io e il mio ragazzo in una foto scattata a Milano. Lui mi dice sempre che non capisce il perché io abbia scelto proprio quella, che ne abbiamo di foto più belle. A me piace perché mi fa pensare a un momento felice, uno dei tanti passati insieme.

La voglia insoddisfatta di stare con lui rappresenta ormai una costante. Alcuni giorni diventa più forte e quasi impossibile da sopportare. Il tempo trascorso insieme sembra non sia mai troppo, ma adesso anche soli cinque minuti potrebbero essere abbastanza.

Ciò che sento è la commistione di tristezza e rabbia. È come se una spinta irrazionale mi facesse ignorare le circostanze in cui ci troviamo. Voglio stare con lui.

Arianna De Luca, studentessa

Arianna De Luca, studentessa

Condividi sui Social

Articoli Correlati

arianna de luca
Pensieri Lunghi30 marzo 2020
arianna de luca
Pensieri Lunghi31 marzo 2020
arianna de luca
Pensieri Lunghi02 aprile 2020
arianna de luca
Pensieri Lunghi03 aprile 2020
arianna de luca
Pensieri Lunghi06 aprile 2020
arianna de luca
Pensieri Lunghi07 aprile 2020
arianna de luca
Pensieri Lunghi08 aprile 2020
Ultimo numero Civilità della Macchine

La Rivista - Civiltà delle Macchine

Maggio 2020

Quali saranno le conseguenze economiche, politiche e sociali della pandemia? È questo il focus del nuovo numero della rivista che vede gli interventi, tra gli altri, di Chiara Saraceno, Michele Fusco,Emanuele Felice e Francesco Grilllo. In apertura, inoltre, l’intervista al premio Nobel della fisica 2019 Didier Queloz.

Sistema Museale

Il Sistema Museale Integrato si presenta quale realtà unica in Italia comprendente musei, archivi storici e altre realtà espositive proprietà di Leonardo, adiacenti ai siti produttivi. Con l’obiettivo di valorizzare e comunicare la memoria storica, industriale e tecnologica, i musei vogliono essere un punto di riferimento culturale per le nuove generazioni e per i territori in cui sono situati.

Promossi da volontari e seniores, per rivolgersi in particolar modo ai giovani, il ‘Sistema Museale’ intende essere uno strumento di conoscenza di quell’evoluzione tecnologica che è parte del presente e soprattutto del nostro futuro. Come un immaginario ponte da attraversare, qui si racconta quel progresso di cui, ancora oggi, Leonardo è protagonista.

Leggi Tutto
Copyright © 2019 Leonardo S.p.A. Privacy & Cookie Policy