24 dicembre 2020

Il nostro lavoro e i nostri auguri in questi giorni di Festa

  • Di Luciano Violante

Editoriale del presidente Luciano Violante

La Fondazione intende costruire sé stessa come luogo dove si elaborano e si propongono indirizzi strategici sui temi dell’umanesimo digitale, della innovazione e della cultura scientifica, in coerenza con il ruolo che nel Paese svolge Leonardo spa .

Nel 2019, avevamo stipulato protocolli di collaborazione con l’Università Bocconi, con l’Università di Trento, con il Ministero della Innovazione e con il Ministero della Istruzione. Avevamo tenuto inoltre, a novembre, un convegno internazionale sullo statuto etico e giuridico della intelligenza artificiale che ci ha permesso di costruire positivi rapporti con numerosi studiosi e centri di ricerca.

Il 2020 è stato per la Fondazione l’anno del consolidamento. Proprio sulla base dei rapporti costruiti in occasione del convegno di novembre abbiamo avviato e concluso una grande ricerca interdisciplinare su Pandemia e Democrazia; cinquantadue saggi scritti da 46 Studiosi diverse Università e Istituzioni di ricerca, a partire da quelle con le quali abbiamo un protocollo di collaborazione. Nel corso dell’anno abbiamo stipulato una intesa anche con il Campus biomedico e docenti del Campus hanno collaborato alla ricerca, che sarà pubblicata da Il Mulino. Presso il Ministero della Innovazione ha cominciato a lavorare una commissione di esperti, giuristi e tecnologi, nominati dal Ministro della Innovazione e dalla Fondazione per redigere le regole etiche e giuridiche per chi fornisce alla pubblica amministrazione dispositivi che si avvalgono della IA. Presidente è la professoressa Fosca Giannotti, proposta dalla Fondazione. Molto importante è stata la collaborazione con Treccani Scuola per lezioni on line e contenuti didattici multimediali per DAD su temi come industria aeronautica, cybersecurity, battere ricaricabili litio-ioni e altro. Le prime lezioni sono on line. Intendiamo così contribuire alla costruzione di una solida e aggiornata competenza scientifica intermedia. Nell’ambito del protocollo di collaborazione con il Ministero dell’Istruzione é stato indetto un concorso di idee destinato agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. Sono stati ricevuti 64 progetti provenienti da 18 regioni. Sono stati premiati quattro progetti.

Per il prossimo anno, oltre al lavoro ordinario, che coinvolgerà principalmente la riorganizzazione dei Musei Leonardo, intendiamo seguire tre indirizzi principali che proporremo a gennaio all’attenzione del Comitato Scientifico.

Costruire un Osservatorio sulla transizione digitale specializzato nel 5G e sui temi della responsabilità civile, penale e amministrativa. L’Osservatorio si avvarrà di una piattaforma digitale che è in via di costruzione, con una governance presso la Fondazione, che verrebbe alimentata da studenti delle scuole di specializzazione in materie giuridiche delle Università Bocconi, Trento, Firenze.

Condurre una ricerca sul problema della decisione politica e amministrativa a partire dalla struttura e dalle funzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Impostare una riflessione sulla space economy avvalendoci tra l’altro anche della collaborazione di Roberto Vittori astronauta e cosmonauta.

Intendiamo infine potenziare notevolmente il sito, che già oggi si segnala per la novità e l’attualità dei suoi pezzi. Tentiamo di farne una sorta di quotidiano della Fondazione, che leghi insieme attualità e cultura scientifica. La Rivista Civiltà delle Macchine continuerà nella sua funzione di grande bacino culturale che intreccia cultura umanistica, cultura scientifica e modernità.

Il nostro Paese ha bisogno di comunità riflessive e responsabili; la Fondazione intende dare il proprio contributo costruendo connessioni e sinergie; ed è questo il nostro proposito e anche il nostro augurio in questi giorni di Festa e di Attesa.

Condividi sui Social

Ultimo numero Civilità della Macchine

La Rivista - Civiltà delle Macchine

Novembre 2020

L’ultimo numero dell’anno ha come focus principale l’impatto che il 5G avrà sulla nostra società: dagli sviluppi geopolitici alle sfide che le nuove tecnologie impongono alle democrazie. L’editoriale di Enrico Savio ci introduce alla nuova civiltà digitale; il tempo è al centro delle riflessioni, tra gli altri, di Gianfranco Pasquino, Lucetta Scaraffia e Tiziana Lippiello.

Sistema Museale

Il Sistema Museale Integrato si presenta quale realtà unica in Italia comprendente musei, archivi storici e altre realtà espositive proprietà di Leonardo, con l’obiettivo di valorizzare e comunicare la memoria storica e tecnologica del Gruppo.

Con il patrimonio industriale che custodiscono, i Musei e gli Archivi vogliono essere un punto di riferimento culturale per rafforzare l’identità di Gruppo e promuoverla come valore all’esterno.

Il Sistema Museale intende diffondere quell’evoluzione tecnologica che è parte del presente e soprattutto del nostro futuro. Promossi da volontari e seniores, per rivolgersi in particolar modo ai giovani, i musei e gli archivi sono strumenti per la permanenza di una storia nella società, conservandone e tramandandone i valori. Come ponti immaginari da attraversare, qui si racconta quel progresso di cui, ancora oggi, Leonardo è protagonista.

Leggi Tutto
Copyright © 2019 Leonardo S.p.A. Privacy & Cookie Policy