Manager Gentiluomo.
Vita di Enrico Albareto

Filippo Foschini

Fondazione Ansaldo, 2008

Manager gentiluomo. Vita di Antonio Albareto

Manager gentiluomo. Vita di Antonio Albareto

Manager gentiluomo – Vita di Enrico Albareto, scritto da Filippo Foschini e edito da Fondazione Ansaldo, è il volume d'esordio di una collana dedicata ad alcuni personaggi cruciali nella storia dello sviluppo industriale e tecnologico del nostro Paese e, in particolare, di quelle legate alla galassia Finmeccanica. Albareto fu l’uomo guida dell’allora Elsag di cui fu amministratore delegato nel 1984 e presidente nel 1998; un manager che come pochi ha saputo incarnare modernità e memoria, radicamento territoriale e ottica internazionale, valori dell’uomo e ricerca tecnologica. Non era di Genova, Albareto, nato nel 1929 a Molare, in provincia di Alessandria, ma il suo attaccamento alla città della lanterna, teatro pluridecennale di vita e di lavoro, ne ha fatto senza ombra di dubbio un genovese honoris causa. L’esperienza di Albareto, di quest’uomo dei fatti più che delle parole, capace di traghettare un’azienda verso una dimensione internazionale rivelatasi decisiva per i traguardi di oggi, racconta qualcosa di molto prezioso sotto il profilo industriale e umano. Albareto è stato l’archetipo dell’imprenditore che ha sposato la causa della società, un modello di management per tutti. Per questo a ricordarlo ci sono adesso una città (con una via dedicatagli), un’azienda e, in qualche misura, un intero segmento industriale. Dentro e fuori le pagine del libro che lo riguarda.

Condividi sui Social

Copyright © 2019 Leonardo S.p.A. Privacy & Cookie Policy